17.2.10

BLEACH VS NARUTO


Ichigo & Naruto

Mi sono cimentata da poco nella visione di Bleach, forse anche perché un po' annoiata dall'ennesima ondata di filler di Naruto…
Il ritmo di Bleach è sempre veloce, anche se ho notato che nella saga degli Arrancar nell'Hueco Mundo le gag esilaranti, che sono comunque un elemento caratterizzante del cartone, sono talvolta eccessive o un po' troppo tirate per le leunghe, messe lì sicuramente per "allungare" un po' il brodo.
Un'altra "chicca" di Bleach sono gli "Spot" a tema Shinigami o Arrancar mandati in onda DOPO la sigla di coda: spisciosissimi perché spesso sono i personaggi più seri e impassibili i protagonisti.
A proposito: geniale la maglietta di Renji!

Abarai Renji

Sebbene le due trame siano molto diverse tra loro possiamo notare alcuni richiami tra una serie e l'altra, ma del tutto DECONTESTUALIZZATI, perché non avrebbe nemmeno senso.
Ichigo e Naruto - oltre ad avere i capelli ad istrice - devono entrambi imparare a controllare l'enorme e "malvagio" potere celato dentro di loro: l'Hollow e Kyubi (il 9 code)


Ichigo Hollow

Naruto 9 code

Inoue Orihime, come Sakura, ha il potere di guarire le ferite (anche se con modalità totalmente differenti) e come Sakura all'inizio è timida e impacciata.


Sakura Haruno




Orihime Inoue

ESPADA VS AKATZUKI
Ecco, qui la somiglianza mi pare evidente: i supermegacattivoni sono sempre 10, abbigiati in modo similare.


Espada (Arrancar)

Akatsuki

IL BUONO FIGO E IL CATTIVO FIGO: HITSUGAYA VS ULQUIORRA (BLEACH)
Il "cattivo figo" non è disegnato in modo accattivante nella serie: molto meglio le illustrazioni che si trovano in rete. Con Hitsugaya, invece, è stato amore a prima vista!

IL BUONO





Toushiro Hitsugaya

IL CATTIVO






Ulquiorra


I(L) CATTIVI(O) FIGO: ITACHI E SASUKE (NARUTO)
I cattivi fratelli Uchiha. Potrei elencare un sacco di prsonaggi fighi cattivi, ma nessun "buono" che mi piaccia… forse solo un pochino Kakashi e Jiraja.

Sasuke Uchiha

Itachi Uchiha

*_*

16.2.10

RABBIA

Che quella merda di agenzia pubblicitaria Y&R possa esplodere, che muoiano tutti gli stronzi che lavorano in essa e usano ancora quel programma per spastico lesi che si chiama QuarkXpress.
Anzi, che implodano TUTTI coloro che lo usano ancora perché sono dei menomati mentali e non meritano di vivere e incasinare il lavoro altrui.

Febbraio è un mese del cazzo, sempre, da sempre e andrebbe abolito dal calendario. Per quanto mi riguarda imparerò a cancelllarne il ricordo.

Il cellulare è l'oggetto più inutile che possiedo. Lo devo rivendere per guadagnarci qualcosa e poi farne a meno per sempre.

7.2.10

CREDO CHE…

… una finta democrazia sia molto peggio di una vera dittattura.

2.2.10

:-O


Mia mamma mi ha regalato una sua vecchia giacca-pellicciotto: mi ha ricamato all'interno il nome (così non me la rubano, secondo lei. Come se potesse essere un deterrente).
Tralasciamo l'osservazione…
la cosa curiosa è che dentro ha ricamato la parola: "DAMA"


O.o

ACCETTA IL CONSIGLIO

"Goditi potere e bellezza della tua gioventù.
Non ci pensare.
Il potere di bellezza e gioventù
lo capirai solo una volta appassite.
Ma credimi, tra vent'anni guarderai quelle tue vecchie foto.
E in un modo che non puoi immaginare adesso.
Quante possibilità avevi di fronte e che aspetto magnifico avevi!
Non eri per niente grasso come ti sembrava.
Non preoccuparti del futuro.
Oppure preoccupatene,
ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un'equazione algebrica.
I veri problemi della vita saranno sicuramente cose che non t'erano mai passate per la mente.
Di quelle che ti pigliano di sorpresa alle quattro di un pigro martedì pomeriggio.
Fa' una cosa, ogni giorno che sei spaventato.
Canta.
Non esser crudele col cuore degli altri.
Non tollerare la gente che è crudele col tuo.
Non perder tempo con l'invidia.
A volte sei in testa. A volte resti indietro.
La corsa è lunga e alla fine è solo con te stesso.
Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti.
Se ci riesci veramente dimmi come si fa.
Conserva tutte le vecchie lettere d'amore,
butta i vecchi estratti conto.
Rilassati.
Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita.
Le persone più interessanti che conosco, a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita.
I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno.
Sii gentile con le tue ginocchia, quando saranno partite ti mancheranno.
Forse ti sposerai o forse no.
Forse avrai figli o forse no.
Forse divorzierai a quarant'anni.
Forse ballerai con lei al settantacinquesimo anniversario di matrimonio.
Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso, ma non rimproverarti neanche.
Le tue scelte sono scommesse.
Come quelle di chiunque altro.
Goditi il tuo corpo. Usalo in tutti i modi che puoi.
Senza paura e senza temere quel che pensa la gente.
È il più grande strumento che potrai mai avere.
Balla.
Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno.
Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai.
Non leggere le riviste di bellezza, ti faranno solo sentire orrendo.
Cerca di conoscere i tuoi genitori.
Non puoi sapere quando se ne andranno per sempre.
Tratta bene i tuoi fratelli.
Sono il migliore legame con il passato e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro.
Renditi conto che gli amici vanno e vengono: ma alcuni, i più preziosi, rimarranno.
Datti da fare per colmare le distanze geografiche e di stili di vita, perche più diventi vecchio, più hai bisogno delle persone che conoscevi da giovane.
Vivi a New York per un po', ma lasciala prima che ti indurisca.
Vivi anche in California per un po', ma lasciala prima che ti rammollisca.
Non fare pasticci coi capelli, se no quando avrai quarant'anni sembreranno di un ottantacinquenne.
Sii cauto nell'accettare consigli, ma sii paziente con chi li dispensa.
I consigli sono una forma di nostalgia.
Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio,
ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte
e riciclarlo per più di quel che valga.
Ma accetta il consiglio... per questa volta."

1.2.10

IO NON SONO IDIOTA



Avrei apprezzato correttezza e completezza; bastava aggiungere (al fatto che noi siamo degli idioti) che la stupidità e incapacità (propria e altrui) nel gestire un'emergenza climatica ha creato il patatrac. Bastava avvisare per primi e per tempo, quelli che venivano da lontano PRIMA che partissero. Non ci voleva tanto…
Ah, i TG nazionali erano 4 giorni che dicevano che a Milano ci sarebbe stato il blocco del traffico dalle 10 del mattino fino alle 18.00; quindi era OVVIO che saremmo partiti ENTRO le 9.45 e non saremmo comunque potuti rientrare in città alle 11…