9.3.08

IERI

Ieri è stata una giornata strana...
Di solitudine come sempre.
Dopo pranzo mi sono avviata verso Viale Certosa, in fondo, dopo l'imboccatura dell'autostrada. È una zona periferica ma non troppo lontana da dove lavoro e abito io e col 14 è comodamente raggiungibile in 15 min.
Ho girato per il viale e per le viuzze limitrofe in cerca di qualche annuncio di affitto.
Nada.
In fondo al Viale c'è il Cimitero Maggiore, e le ultime abitazioni sono tutte piene di negozi di lapidi o onoranze funebri. Mi piace un sacco lì.

Così sono entrata nel cmitero... i miei pochi parenti sono sepolti lì.
In fondo che più in fondo non si può.
Il cimitero è così grande che ci sono gli autobus interni per portarti ai campi o agli ossari.
Non c'era quasi nessuno e il cielo era grigio, sembrava volesse piovere da un momento all'altro.
Da sola, iPod nelle orecchie mi sono incamminata per uno dei viali... il cervello continuamente al lavoro e tante lacrime, tanto dolore...
Poi sono arrivata in fondo ai reparti 201 e 89.
E allora sono andata da nonno Daniele. Non l'ho mai conosciuto... è morto che mio papà aveva 9 anni. C'era silenzio nei corridoi di marmo degli ossari e si sentiva solo il rumore dei miei passi (la musica era avolume basso).
Poi sono andata dall'altro nonno, la persona che più ho amato in vita mia e da sua sorella.
Tornando indietro sono andata sulla tomba della mia nonna paterna. È molto lontana dagli ossari dove c'è il resto dei nostri parenti. Si dice che una tomba non sia mai bella, invece mio padre ne ha fatta fare una molto bella.

Ci sono (pochi) pini marittimi nel cimitero.
Credo a Milano esistano solo lì. A gruppetti di 4 a mò di piazzola con panchine, fontanelle e innaffiatoi. Mi ricordano le mie estati, l'Isola d'Elba e la Toscana, che da sempre è la mia seconda casa, almeno nel cuore.

È strano. In un cimitero non ci si può sentire soli.
È un luogo in cui si respira serenità e tranquillità.
Io mi ci sento a mio agio.
Perché le anime che riposano lì oramai sono in pace, e te ne trasmettono la sensazione.
Sono le anime e gli spiriti di chi è ancora vivo che difficilmente trovano pace.
Sono i vivi di cui dobbiamo avere timore.

Perché sto così bene in un posto così?
Non si può andare nei cimiteri nei giorni di sole... e peccato non poterci restare la notte.

Ma a quanto pare, il mondo, è fatto per i vivi.

5 commenti:

iamnoise ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

tu sei fatta per la vita, non è questo periodo ad identificarti.

tu sei vita.

Dama Arwen ha detto...

Non so chi tu sia, ma non mi pice che hai scritto la prima volta "loggato" e poi sloggato x non farti riconoscere.

Non è questo il periodo in cui identificarmi?
Mah...
Sono stata così per almeno 10 anni, alla fine mi è familiare, mi sembra di aver fatto un salto indietro nel tempo.
Forse è questa la mia essenza.

SoldierBlue ha detto...

Io ho i bisnonni al Monumentale, ci vado quando posso, e anche per me è un'emozione intensa... anch'io non li ho mai conosciuti, ma vorrei tanto capire da dove vengo e chi sono. E sono d'accordo... in ogni cimitero in cui sono mai stata, ho sempre provato un senso di grande pace. La vita ti prende a calci per farti andare avanti... ma conosco bene il fascino della morte. C'è una tomba al Père Lachaise di Parigi da cui non avrei mai voluto allontanarmi, tanto ci stavo bene. Sì, sono strana...

Marymiao ha detto...

Questo è per la tua "raccolta" di citazioni.Non è questo il post ma credo che sia la pagina più indicata...
"...ho sempre considerato gli altri come dei nemici.Per questo non sono mai riuscita a mostrare loro i miei punti deboli."una persona come te non è in grado di vivere da sola".Ho sempre provato una paura fortissima e incontenibile, sotto ai piedi ho un oceano senza fondo.
Tutti si prendono cura di me,tutti mi sorvegliano,affinchè non cada in quell'oceano.E io mi sono spesso augurata di precipitarvi dentro, di affondare e di svanire nel nulla...
Anche oggi, come sempre, arriverà la notte ma ormai non ho più paura...non ho più paura..."
Kamikaze Kaitou Jeanne n°7
Miaoo