18.7.11

DI TUTTO UN PO'

Premettendo che sto dormendo in piedi... mi spiace vedere il mio blog così abbandonato... A volte avrei pensieri e sensazioni da descrivere ma spesso le mille cose da fare, la poca voglia di stare al computer in estate mi fanno spesso desistere...
Però in questo periodo sono accadute tante cose, anche belle :-)

- Ufficialmente io e Die viviamo oramai insieme: in realtà si era ormai trasferito a casa mia dal mio ritorno dal giappone, ma finché non è scaduto l'affitto da pagare dall'altra parte e passati i tre mesi di preavviso che lui e il Moro avevano dato, la ritenevo ancora una situazione ufficiosa.
Un po' mi spiace, non poter andare più in quella casina sgangherata, dove però la cucina era graziosa e la camera di Die accogliente: ma tanto fredda in inverno (soprattutto il bagno!) e con mille "difetti". Abbiamo cmq trascorso là tanti weekend invernali, sotto il piumone a sonnecchiare e guardare telefilm; è stata sempre un'ottima base logistica per ogni partenza di lunga tratta sulla A1; aveva vicino OVS, Coop e Esselunga e tante casine carine da guardare in zona, passeggiando per le vie.

- Ho scoperto che odio fare shopping, ma trovo divertente andare in giro con Die per comprare i suoi capi di vestiario; basta ricordare il bliz al mercato di Quarrata dove abbiamo (ha) fatto incetta di pantaloni, corti e lunghi per l'estate. Ovviamente glieli ho scelti quasi tutti io :-P

- Il Pic Nic serale ai Giardini di Porta Venezia: ha coinciso col compleanno di Diego, e abbiamo atteso la mezzanotte per festeggiare anche Alessandro :-)
Oguno di noi ha portato qualcosa da mangiare, e noi stessi siamo stati un lauto pasto per le implacabili zanzare che - vi assicuro - sono oramai assuefatte ad Autan e qualsiasi cosa uno si possa spalmare sulla pelle. E dire che in via del tutto precauzionale, nonostante il caldo, ho indossato jeans lunghi e scarpe chiuse. Un bell'acquazzone ci ha costretti a rifugiarci sotto gli ombrelloni del bar... Il gioco giocone della serata è stato riempire superliquidator e pistole ad acqua con birra e vino (bianco) e spruzzarceli addosso (un livello di intelligenza sopraffino, eh…)
La guerra è proseguita anche con le nostre pistoline e fucile della Nerf! :-P, con la guerra dei gavettoni (la Patty è fuori di testa) e la ciliegina sulla torta è stata la panna montata con cui tutti si sono impiastricciati in una vera e propria guerra senza regole.
Non vi dico la puzza dopo... -.-

Il we al mare, a casa di Diego, per "festeggiare" il suo compleanno. Mai stati così numerosi (eravamo io, Die, Ste, Fabio, Giorgina, Shmi, Mari, Andrea, Martina, Daniele, Livia, Sara e Tommaso) >>>> giuro che settimana prossima faccio un salto all'Ikea a comprare tazze e posate!
Premesso che la "capanna" di Die ha soli 4 posti ufficiali, è stato bellissimo l'accampamento interno ed esterno: un divano letto in salotto con altri 3 materassini per terra, io e Mari in camera da letto "padronale" e gli altri fuori, in tenda (a parte quel folle di Tommaso a cui garba dormire sotto al veranda sulla sdraio). Grazie a Ste che mi ha aiutato a montare la mia tenda, così questa estate sarò preparata.

Al mare c'erano le onde e fare il bagno è stato divertentissimo. La grigliata è venuta benone, e la serata (alcolica per gli altri ma non per me) è stata al top del delirio e del divertimento.
- Giocare a freesbee al buio, sul prato con il cuscino rotondo di una seggiola e farlo finire sul tetto della veranda;
- La puzza di morte che esalava il frigorifero ogni volta che veniva aperto a causa della buonissima insalata di farro fatta da Andrea, con 2 chili di cipolle! :-P
- Prendere la torcia e fare un vero e proprio interrogatorio a Stefano ubriaco su chi gli garba, se è gaio o no e/o ancora immacolato (cogliendo molto chiaramente per chi aveva un debole - almeno per quella sera :-P);
- Il bagno riverniciato di viola sangria dalla Sara;
- Il cellulare di Die rimasto nella tenda - chiusa e impacchettata (almeno stavolta non è moruto facendo il "bagno")
Il pezzo meglio pre partenza è un ricordo riservato a me, Mari e Shmi (Mariiiiiiiii! Se ci penso rido ancora, come alla nespola rotolata nell'ombrello in Giappone).
La ciccia grigliata di sabato sera era abbondante: io Mari, Andrea, Martina, Daniele, Fabio, Die e Tommaso e Livia ci siamo sfondati: gli altri han mangiato come uccellini, creando un disavanzo
di bistecchine di maiale. Qualcuno ha pensato di riporle in freezer così, senza copertura o incellophanamento, appoggiate su un piatto di ceramica da pizza... Al momento della partenza, siam rimasti solo io, Mari, Die e Shmi a pulire e risistemare (in realtà solo noi 3 donzelle, concedendo a Die di dormire un po' prima del viaggio).
Come gestire le bistecche? Dopo inutili tentativi di staccarle dal piatto, Mari ha preso la drastica decisione di infilare l'intero piatto con le bistecche incollate nella borsa frigo... immaginatevi un piattone di carne in posizione verticale, con una montagna di bistecche che non si muovono manco di 1 millimetro... XD

P.S. Mi spiace che questo post non sia correlato dalle foto... ma almeno per il we al mare confido in Shmi...

P.P.S. Dopo questo we ho eternamente voglia di pomodori..

2 commenti:

giardigno65 ha detto...

sono il cuore dell'orto !

bentornata

Marymiao ha detto...

Ahaha oddio per quella carne quanto abbiam riso