30.4.14

VOGLIA DI THÈ

Il thé per me è un rito, consumato e gestito in fretta e con una preparazione frettolosa le mattine lavorative (con le bustine di EARL GREY già pronte); e dedicandoci più tempo nel weekend, coi thé più pregiati in foglioline. Il mio preferito è il LADY GREY, difficilissimo da trovare - a Milano - in foglie. Lo gusto sempre liscio, senza latte o limone e quasi sempre senza dolcificarlo, anche se talvolta un microgoccino di miele non guasta il sapore.

Possiedo ancora alcune di queste scatole più vecchie… e molto più belle di quelle attuali…

Per caso in rete ho scoperto questo particolarissimo Earl Grey alla Lavanda… a Milano non l'ho mai visto (ma vi assicuro che dal 2010 l'agente della Twininsg lavora col culo e per mesi non abbiamo avuto alcuni tipi di thé in distribuzione e da allora - appunto - il Lady Grey in foglie non si trova più) ma non so cosa darei per poterlo assaggiare! *_*


Purtroppo, come altri, è un'edizione limitata non so di che anno sia e se sia miracolosamente ancora reperibile da qualche parte.

9 commenti:

giardigno65 ha detto...

che bella bustina !

Kitchan ha detto...

A parte le meravigliose bustine, sarei curiosa anch'io di assaggiarlo.
Il the al rum non sei ancora riuscita ad assaggiarlo?

Nyu Sumeragi ha detto...

Anche io conservo ancora qualche scatolina di latta Twinings.. ne ho addirittura una con l'apertura circolare in alto.. roba di antiquariato! :p

Non avevo mai visto l'edizione limitata.. ha un design stupendissimo!

Ariano Geta ha detto...

Anch'io sono un ritualista del tè.
Adesso purtroppo un po' meno causa varie situazioni biologiche (ivi inclusa quella anagrafica...) però quando lo bevo deve essere un momento di totale relax.
Non ho mai trovato questa qualità "Lady Grey", però ne ho moltissime altre, sia Twinings che altri marchi. Ho una piccola collezione di scatole da tè che conservo gelosamente nel mio garage in un mobiletto apposito.

Dama Arwen ha detto...

@giardigno: infatti non solo l'idea del sapore, ma anche le illustrazioni delle bustine hanno solleticato la mia curiosità.

@Kitchan: non ancora, me lo son riproposto nel we… o domani, che è festa.

@Nyu: ho capito a quali confezioni ti riferisci: quando erano in produzione non ero ancora una feticista del thé (i miei lo consideravano la bevanda di quando si è malati…) e ho scoperto la mania anche di collezionare le scatole, col tempo.

@Ariano: hai altri marchi da consigliarmi? Per ora io son sul Twinings… devo scoprire altre foglioline prelibate. Tipo far visita in un negozio vicino casa mia, (accando ad High Tech)

CyberLuke ha detto...

Io associo il tè al mal di stomaco e all'influenza, quindi non lo bevo troppo volentieri. ;)
E comunque, sì, chi progetta il packagning del tè qui da noi ha scarsa fantasia (ma chi disegna le scatole della camomilla è ancora peggio).

Ariano Geta ha detto...

Un tè che mi piace molto è il Pu Erh, una qualità che non si trova facilmente ma viene venduta anche dalla Twinings. Comunque, anche se non è Twinings, basta che leggi "qualità Pu Erh" e va bene.
Come marchi posso suggerire il Witthard, anche se io spesso compravo tè originali sfusi cinesi, coreani e giapponesi in negozi cinesi (a mio rischio e pericolo, lo so ;-)

Liv ha detto...

sono bellissime! ed è assurdo come in Italia ci siano solo 4 gusti in croce!
Prova ad andare sul twinings shop...credo spediscano anche in italia..ma non si sa mai!

http://shop.twinings.co.uk/shop/twinings-tea/floral-teas.html

Valeria Boffi ha detto...

Mi associo con kitchan. Anche io vorrei assaggiarlo. Essendo patita come te di thè e infusi e tisane. Trovo le bustine davvero stupende.